Adozione dell’IFRS 16: siete pronti?

Di Bruno Leblanc, EMEA Managing Director Planning, Sigma Conso

Bruno Leblanc

L’adozione dell’IFRS 16 è obbligatoria a partire dal 1 Gennaio 2019.

Siete pronti?

Questa è la domanda che il 50% dei gruppi quotati in borsa dovrebbe porsi in quanto fanno riferimento ad impegni fuori bilancio e di conseguenza devono applicare questo nuovo standard.

Con l’abbandono dello IAS 17, d’ora in poi tutti i contratti di leasing devono essere riformulati nel consolidato. Di conseguenza, il bene considerato deve essere registrato nell’attivo di bilancio con un passivo corrispondente all’impegno finanziario preso dalla società. Gli impatti riguardano sia il conto economico che lo stato patrimoniale.

Prima di qualsiasi riformulazione nel consolidato, è necessario anticipare alcuni problemi che emergono.

Ecco le 6 domande da porvi a partire da oggi :

  1. Identificazione: siete a conoscenza di tutti i vostri contratti di leasing? Anche nei gruppi di medie dimensioni questo può essere un problema. Infatti, è possibile che i contratti di leasing siano assimilati ad esempio ai contratti di servizi e non siano quindi identificati come contratto di locazione.
  2. Centralizzazione delle informazioni: è necessario quindi un grande lavoro di inventario in quanto tutti i contratti non sono necessariamente centralizzati e le parti coinvolte, in grado di identificarli, si trovano solo nelle direzioni amministrative. Ricordatevi di consultare l’ufficio legale o l’ufficio acquisti.
  3. Comunicazione: da subito, e senza aspettare la scadenza, è necessario conoscere e misurare gli impatti dell’attivazione di tali contratti. Specialmente per quanto riguarda gli indici di performance del vostro gruppo, può essere utile preparare la loro comunicazione e mettere in atto una strategia di investimento o rivedere quella esistente. Constatiamo pertanto che l’impatto è più ampio di un semplice trattamento contabile o di consolidamento.
  4. Scelta del software applicativo: avete gli applicativi software giusti che vi permetteranno di identificare, storicizzare, aggiornare, centralizzare e trattare i contratti di leasing? E’ possibile utilizzare il vostro software di consolidamento per gestire le transazioni, memorizzare i contratti e valutare il loro impatto? E’ possibile nel vostro ERP ? In caso affermativo, quale? Non sarebbe meglio un software applicativo dedicato? Queste sono alcune delle domande che dovete porvi anche per avere il tempo di fare la vostra scelta, parametrare il sistema, fare dei test ed essere pronti quando sarà il momento.
  5. Formazione: non dimenticate anche di formare tutti i possibili soggetti interessati, a tutti i livelli, o almeno fate in modo che abbiano informazioni necessarie per aiutarvi a identificare e trattare correttamente i contratti.
  6. Scelta strategica: infine, non sottovalutate i tempi necessari per prepararvi a questa norma, né il suo impatto su tutta l’organizzazione, sui vostri investimenti futuri, sulla vostra politica di investimento, sulla vostra strategia di finanziamento (locazione o acquisto) e sulle valutazioni da parte delle agenzie di rating. In caso di quotazione in borsa, di riscatto o altre operazioni straordinarie, questa informazione può essere necessaria e strategica.
Condividi questo articolo :
Consulenza in materia di bilancio consolidato
IFRS, Primo consolidato, necessità temporanea di ulteriori risorse qualificate, cambiamenti di struttura del gruppo, ingresso in borsa, implementazione di un reporting gestionale per il vostro gruppo… Scoprite la nostra offerta Advisory.
Articoli recenti
Di Bruno Leblanc, EMEA Managing Director Planning, Sigma Conso L’adozione dell’IFRS 16 sarà obbligatoria a […]
Scoprite la pianificazione delle Risorse Umane con Sigma Conso Sigma Conso Planning, una soluzione completa […]
X