La gestione della performance: verso decisioni migliori…

La gestione della performance: verso decisioni migliori…

Lo scopo della presentazione del Prof. Van Nieuwenhuyse era quello di esplorare le applicazioni esistenti ideate per risolvere i problemi del processo decisionale all’interno delle aziende.
L’idea di partenza è che, guardare solo al passato non è sufficiente, ma è importante conoscere in che direzione si sta andando.

Innanzitutto, si può osservare una tendenza: sempre di più il processo decisionale è effettuato dalla direzione finanziaria. Inoltre, fino a poco tempo fa, le decisioni da prendere in un’azienda si basavano sulle informazioni del passato. Ora, i direttori finanziari necessitano di un quadro più completo per prendere le loro decisioni, ed è qui che le applicazioni di pianificazione e di elaborazione del budget sono utili.

Infatti, guardare solo al passato e alle prestazioni passate non è sufficiente; è ampiamente risaputo che le performance del passato non sono in alcun caso un indicatore per quelle future.

La pianificazione e l’elaborazione del budget aiutano a indicare la direzione da prendere.

L’insoddisfazione riscontrata dai direttori finanziari è triplice:

  • Mancanza di visibilità: in che modo la direzione finanziaria può avere una visione completa del rendimento di tutta l’organizzazione?
  • Mancanza di prevedibilità: come fissare gli obiettivi per l’intera organizzazione e pianificare le risorse necessarie al raggiungimento di questi obiettivi?
  • Mancanza di responsabilità: come attribuire degli indicatori di prestazione ai collaboratori dell’azienda? I ruoli intermedi hanno sempre più responsabilità.

Dati questi problemi, si può subito capire che è fondamentale collegare il passato, il presente e il futuro.

performance-management

Tuttavia, a seconda delle posizioni sulla piramide delle responsabilità, le informazioni richieste sono diverse, così come il loro livello di granularità.

pyramid

Si deduce quindi facilmente il bisogno di dare il giusto supporto nel giusto formato alla persona giusta e nel giusto momento.

Quotidianamente, siamo abituati a essere guidati e avvisati in tempo reale quando ci sono rischi o possibili eventi futuri. La stessa cosa può essere applicata per le informazioni all’interno dell’azienda.

Per essere ottimali, l’infrastruttura logistica che viene implementata dovrebbe ricoprire 4 tipi di informazioni:

  • Informazioni finanziarie: concernenti i dati attuali, il presente
  • Informazioni operative (o business intelligence): i dati del passato
  • Informazioni strategiche: concernenti il futuro
  • Informazioni analitiche: provengono da un’analisi del passato per prevedere il futuro

business value

La gestione della performance consiste nel coordinare tutti questi aspetti. Per rispondere a questo, bisogna scegliere il software adatto con diverse funzionalità che permettono di raccogliere, analizzare, visualizzare e confrontare i dati.

pm

È a questo punto che diventa importante implementare un’applicazione di consolidamento per assicurare una buona raccolta dei dati, insieme a una funzionalità di raccolta dati per facilitare il processo di decisione (ad oggi, si sta sviluppando una nuova qualifica, il “report designer”, il cui ruolo è quello di migliorare le informazioni richieste). Importante è anche avere una visione multidimensionale dei dati secondo diversi assi (slide and dice), la possibilità di scavare a fondo nell’informazione e così via. Tutti questi aspetti facilitano il processo decisionale.

I software dedicati devono ugualmente permettere di creare i rapporti standard, o quelli richiesti, i rapporti di avvertimento e i report che permettono di visualizzare un processo o di facilitare un’analisi veloce delle cifre.

In conclusione, si tratta di modellare gli elementi chiave del processo decisionale, che sono:

  • La raccolta delle informazioni
  • Il confronto
  • La visione multidimensionale
  • L’analisi

La cooperazione tra questi differenti elementi permetterà di comprendere realmente le relazioni di causa effetto all’interno dei processi aziendali, di poter fare azioni correttive e di modellare le interazioni tra le decisioni e i loro effetti.

 

Infine, come Albert Einstein stesso ci insegna: la comprensione delle meccaniche di un’azienda e delle conseguenze degli eventi esterni e interni all’azienda ci permette di valutarne meglio gli impatti, correggere le nostre azioni e anticipare il verificarsi di certi eventi.

“Devi imparare le regole del gioco. E poi devi giocare meglio di chiunque alto”. 

– Albert Einstein

Condividi questo articolo :
Articoli recenti
Un’applicazione unificata di consolidamento e reporting per i gruppi internazionali Quando abbiamo sviluppato la nostra […]
Innovazione in Sigma Conso: il tuo software finanziario nel cloud Sigma Conso, fornitore di software […]
X