Il vero valore del vostro software di Corporate Performance Management

Qual è il giusto costo di un software di Corporate Performance Management?

Recentemente abbiamo sentito da alcuni nostri potenziali clienti che uno dei nostri concorrenti riduceva i suoi prezzi di vendita e offriva sistematicamente il 50% di sconto sulle applicazioni CPM. Questo può sembrare un argomento commerciale forte e quindi…

Pensandoci bene, a cosa corrisponde il prezzo? Il prezzo equivale al costo finale di acquisto? Ovviamente, c’è un prezzo sull’etichetta, sull’offerta, sul catalogo o sul contratto. Ma il prezzo riflette il costo reale di ciò che stiamo comprando ?

Quando si parla di un software di consolidamento o di pianificazione, può valere la pena porsi le seguenti domande, quando si vuole valutare il costo reale di acquisto, ossia il suo vero prezzo (e non solamente ciò che vi è fornito al momento dell’acquisto) :

  • L’applicazione evolve regolarmente, con l’aggiunta di nuove funzionalità ogni anno? Oppure si tratta di un’applicazione senza più evoluzione? Cosa le succederà da qui a qualche anno? Dovrò di nuovo cambiare applicativo?
  • L’applicazione è facile da utilizzare? E’ possibile gestirla al nostro interno? Quanto tempo durerà la formazione, l’implementazione, quante persone implicherà,…?
  • Cambiamenti di perimetro, aggiunta di nuovi utenti, aggiunta di nuove valute, nuovi progetti … potremo parametrare l’applicazione con risorse interne quando sarà necessario, oppure dovremo chiamare dei consulenti esterni (ulteriore costo e tempo di cui tener conto)?
  • Qual’è la qualità dell’assistenza? E’ prevista l’assistenza nel mio paese? Chi ci fa l’assistenza ha anche una competenza professionale ?
  • Sono organizzati regolarmente user meeting, per informare i clienti sugli ultimi sviluppi, condividere le loro esperienze?

Si, nel nostro caso, è vero che noi non vendiamo la nostra applicazione a metà prezzo, semplicemente perchè evolve continuamente e in quanto la Ricerca & Sviluppo rappresenta un costo importante, così come i progressi tecnologici. Bisogna integrare nuove funzionalità, migliorare e ammodernare l’ergonomia per facilitarne l’utilizzo, adattarsi ai cambiamenti tecnologici circostanti, seguire i cambiamenti legati alle leggi o ai principi contabili locali e internazionali, offrire nel software sempre più assistenza e competenza in materia, ecc.

Vi prendete il rischio di acquistare oggi una tecnologia obsoleta da un fornitore che non investe più sul futuro?

Il costo di acquisto di un’applicazione CPM va ben oltre il prezzo menzionato nel contratto. Un prezzo basso fin dall’inizio è un impegno in un investimento redditizio nella durata, in una relazione a lungo termine e nella disponibilità di una competenza preziosa e di un’assistenza costante? Pensateci in occasione della prossima richiesta d’offerta!

Condividi questo articolo :
Sigma Conso Corporate Performance Management
Software per il bilancio consolidato, il reporting di gruppo, la riconciliazione delle transazioni intercompany, la pianificazione, il budget, la modellizzazione e il forecast. Full web, disponibili in modalità SaaS o sul server del cliente.
Articoli recenti
Le operazioni intercompany: come identificare le differenze? Le operazioni intercompany sono spesso considerate facenti parte […]
IFRS 8 e le informazioni di settore: come può il gruppo rispondere alle esigenze dettate […]